Click day: stato alterato di coscenza

Il titolo originale di queste note sarebbe dovuto essere Click day: quando lo stato fa vomitare, ma su faccebbucchin si sarebbero potuti verificare dei problemi censori.
Pubblicato il 5 giugno il bando INAIL 2020 per il 2021 consente alle aziende di ottenere un contributo a fondo perduto del 65% fino a 130.000 euro per investimenti aziendali quali presse, centri di lavoro, robot, magazzini automatici, muletti, che contribuiscano a migliorare la salute e sicurezza dei lavoratori.
Il budget messo a disposizione è di 200 milioni di euro, ed una apposita linea è destinata agli interventi di bonifica dell’amianto.
Beneficiarie sono le imprese, anche individuali, iscritte alla CCIAA e, per alcuni interventi specifici, enti del terzo settore.
E’ prevista una specifica linea di finanziamento per i settori pesca e fabbricazione mobili, è espressamente esclusa l’agricoltura per la quale è previsto un bando specifico.
Per l’ammissibilità è richiesta l’assenza di condanne per omicidio colposo o lesioni personali colpose legate alla violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro, relative all’igiene del lavoro o che abbiano determinato malattie professionali, salvo che sia intervenuta riabilitazione
L’importo minimo dell’agevolazione è di 5.000 euro, massimo 130.000 per tutti esclusi pesca e fabbricazione mobili per i quali il minimo è 2.000 e il massimo 50.000.
Gli interventi agevolabili sono progetti di investimento per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi, per la bonifica da materiali contenenti amianto e per micro e piccole imprese dei settori pesca e fabbricazione mobili
Le spese ammissibili al finanziamento sono quelle direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, le eventuali spese accessorie o strumentali funzionali alla realizzazione dello stesso e indispensabili per la sua completezza, nonché le eventuali spese tecniche, entro i limiti precisati negli appositi allegati.
Espressamente escluse le acquisizioni mediante leasing e l’acquisto di beni usati.
In caso di approvazione del progetto il termine di realizzazione è di un anno e, qualora l’agevolazione richiesta sia uguale o superiore a 30.000 euro può essere richiesta un’anticipazione fino al 50% dell’importo del finanziamento stesso presentando apposita fidejussione
E adesso viene il bello: la modalità di assegnazione avviene mediante prenotazione telematica, il cosiddetto click day secondo questa calendarizzazione:
1° giugno, apertura della procedura informatica, e intanto il bando è stato presentato il 5, a c’era chi già sapeva ed ha potuto prepararsi per tempo, nell’italilandese logica dei figli e figliastri;
15 luglio, chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda
Dal 20 luglio download dei codici identificativi
Giorno da definire: click day
14 giorni dopo il click day avverrà la pubblicazione elenchi cronologici provvisori.
Detto in altri termini: le imprese o i loro consulenti dovranno restare sul piede di guerra dal 20 luglio e sino a quando, pochi minuti prima dell’apertura, sarà possibile premere il fatidico tasto. E tutto, sempre che la baracca funzioni, si esaurirà in una manciata di secondi: chi è dentro è dentro, chi è fuori è fuori.
Esattamente come al gioco delle tre carte. Questo sa fare uno stato mafioso e biscazziere.
Un consiglio per fare cash? Fate fatture per operazioni inesistenti e fanculo. Si, sto suggerendo di commettere un reato, e allora?

Alberto Cazzoli Steiner